skip to Main Content

TG1 News interview Pietro Di Lorenzo & Stefania Di Marco RAI1 TG1 12th February 2020

ENGLISH TRANSCRIPT

GIORNALISTA IN STUDIO

This is how a vaccine is produced.  Tg1 cameras went to the Pomezia Research Centre where the antidote to fight Codiv-19 will be produced. Our news correspondent is Giorgia Cardinaletti.

INVIATA

The level of protection is very high, 1 hour to get dressed before entering, 1 hour to get undressed to exit. We are in Pomezia, at the Research Center that will produce the vaccine for Codiv 2019.

The vaccine preparation, the viral inoculum, which is currently being developed at the Oxford University, will arrive here shortly.

What is coming from Oxford?

DI LORENZO

It is coming the Adeno-virus, that is a engineered virus, a non-threatening virus, the cold, on which it is inserted the gene of the spike protein which is the protein that covers, the bad one, the Coronavirus. The spike protein inserted into the human organism, allows a reaction to make possible the production of antibodies.

GIORNALISTA

From here, it will come out the Coronavirus vaccine.

RICERCATRICE IRBM

Exactly. This is the vial of the vaccine that will come out from here, onceproduced. Then, a part will be frozen and another part will be sent to our laboratories to test safety, quality andpotency.

VFC

At the end of June we will have 1000 doses for animal testing. By July we will start the one on human Procedures can be speeded up according to the severity of the situation. In 2014, we produced the vaccine for Ebola virus and the authorization to switch from animal testing to human testing came in just one day.

TRASCRIZIONE ITALIANA

GIORNALISTA IN STUDIO

Così nasce un vaccino. Le telecamere del Tg1 nel centro di ricerca di Pomezia dove sarà prodotto l’antidoto per contrastare il Codiv-19. L’inviata è Giorgia Cardinaletti.

INVIATA

Il livello di protezione è altissimo, 1 ora per la vestizione prima di entrare, 1 ora per uscire. Siamo a Pomezia, nel centro di ricerca che produrrà il vaccino per il Codiv 2019. Qui arriverà in tempi brevi, il preparato del vaccino, l’inoculo virale, attualmente in elaborazione all’Università di Oxford.

Cosa arriva da Oxford?

DI LORENZO

Arriva l’adeno-virus, che è un virus ingegnerizzato, un virus non pericoloso, il raffreddore, sul quale viene inserito il gene della proteina spike che è la proteina che copre, quella cattiva, che copre il Corona-virus. La proteina spike inserita nell’organismo umano, crea la reazione dell’organismo che in questo modo si prepara creando gli anticorpi.

GIORNALISTA

Da qui, uscirà il vaccino per il Coronavirus.

RICERCATRICE IRBM

Esattamente. Questo è il flaconcino del vaccino che uscirà da qui una volta prodotto. Poi, una parte verrà congelata, e una parte verrà inviata ai nostri laboratori per testare la sicurezza, la qualità e la potenza.

VFC

A fine giugno terminerà la produzione per mille dosi per la sperimentazione sugli animali. Entro luglio partirà quella sull’uomo. Le procedure possono essere velocizzate a seconda della gravità della situazione. Nel 2014, per Ebola, fu Pomezia anche in quel caso a produrre il vaccino, dalla sperimentazione animale a quella sull’uomo l’autorizzazione arrivò in un giorno solo.

Back To Top